Il caso ha profili di internazionalità, ma la soluzione è meno difficile di quanto si possa immaginare.

E’ necessario considerare che sotto il profilo italiano, la legge 31.05.1995 N. 218 stabilisce il criterio della cittadinanza quindi la successione del cittadino italiano residente negli USA è regolata dalla legge italiana, a meno che il cittadino italiano non abbia redatto testamento e precisato nel testamento di volere che la successione sia regolata dalla legge dello Stato in cui egli risiede.

Quindi se il cittadino italiano residente per esempio in Florida ha redatto testamento e precisato che la sua successione è regolata dalla legge della Florida, così sarà, e ciò ha delle conseguenze importanti; si pensi al diritto di legittima che esiste per la legge italiana, ma che è diversamente regolato dalla legge degli USA.

Se il cittadino italiano non opta per questa scelta di legge, la successione sarà regolata dalla legge italiana.

Sotto il profilo tributario gli immobili, le somme esistenti su conti correnti esistenti in Italia, i titoli azionari, saranno sottoposti alla tassazione italiana, gli immobili ed il denaro sul conto corrente, i titoli azionari (assets) esistenti negli USA, saranno sottoposti alla tassazione negli USA.

Si può concludere precisando che il testamento è un atto di importanza fondamentale per organizzare la propria successione, in modo da evitare spiacevoli sorprese ai beneficiari testamentari.

 

Milano, 17 Febbraio 2021

Chiedi una Consulenza


Babino Falcone & Falcone offre una consulenza altamente specializzata, sia giudiziale che stragiudiziale, grazie ad un team di professionisti dotati di un know how acquisito in ventuno anni di intensa attività professionale.